mercoledì 18 aprile 2012

Some acknowledgments

E anche quest’oggi, miei cari lettori, l’appuntamento con “Gocce d’inchiostro” non manca!

Stasera, infatti, oltre alla nuova puntata della rubrica W…W…W… Wednesdays in arrivo, vorrei approfittare di questo post per ringraziare tutti coloro che, nei giorni passati, mi hanno premiato attraverso due premi destinati ai Bloggers My Beautiful Blog Award e il Premio Dardos, e sto parlando di Sara, curatrice del Blog My caffè letterario; nausicaa1987, curatrice del Blog Il cerchio delle streghe; Clary, curatrice del Blog Book Time; le Books’ Angels, curatrici del Blog Sognando tra le righe; daydream, curatrice del Blog Reading is believing; e Lenah, curatrice del Blog Il mondo racchiuso nei libri. Grazie a tutte ragazze!

Adesso cerchiamo di comprendere, un po’, in cosa consistono questi premi.


Banner Premio Dardos

Il primo, ovvero, il Premio Dardos riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno: il suo sforzo per trasmettere valori culturali, etici, letterari, personali... Il premio dimostra, in ultima analisi, la sua creatività attraverso il pensiero che è vivo e rimane intatto nelle sue lettere, nelle sue parole.


Banner My Beautiful Blog Award

Il secondo, My Beautiful Blog Award, invece, prevede che chi lo riceve debba raccontare sette cose di sé stesso. Sarò breve, prometto!


1. Come la rubrica Serials Talk lascia trasparire, sono un patito di TV-Series americane. Ne seguo un botto, ragazzi. Non ho tempo di stilare molte recensioni a riguardo, però, solo perché le recensioni letterarie occupano quasi tutto il tempo che dedico alla scrittura. Ma sono comunque certo che con pazienza Serials Talk sarà carico di opinioni personali sulle serie televisive quasi quanto Gocce d’inchiostro è pieno di recensioni letterarie!

2. Ho una passione sfegatata, o forse una mania a dir poco assurda, per The Devil Wears Prada, romanzo di genere Chick-Lit di Lauren Weisberger, da cui è anche stato tratto l'omonimo, celebre film. Per quanto concerne il libro: be’, mi basta dire che l’ho già letto otto volte per darvi un’idea di quanto lo adori. Per ciò che riguarda il lungometraggio, invece, devo rivelarvi che ogni sera, prima di andare a letto, guardo uno spezzone de Il diavolo veste Prada. Fa parte della mia personale routine.

3. Preferisco di gran lunga i romanzi lenti e prolissi rispetto a quelli brevi. Ebbene sì, miei cari, trovo che un tomo dalla mole corposa riesca a far entrare il lettore all’interno del plot narrativo con maggior facilità rispetto ad un testo corto.

4. Conservo sempre i segnalibri che trovo all’interno dei romanzi. E anche le alette. Non riesco a farne a meno!

5. Mi risulta parecchio facile, quando stilo o esprimo oralmente dei discorsi, dilungarmi e divagare in maniera assurda. Anche se questa, e le mie recensioni fungono da prova scritta, non è proprio una news.

6. Seguo un botto di Blog letterari, e li adoro tutti, per giunta. Non mi perdo, infatti, il minimo particolare, ogni più piccola minuzia. Certo, ce ne sono una decina che prediligo, ma sicuramente tutti quelli di cui sono follower vengono assiduamente seguiti dal sottoscritto.

7. Quando leggo un romanzo sono più che attento a non creare ripieghi alle pagine, a rovinare la copertina, a bagnarlo o a scriverlo, e roba del genere. Sono dannatamente ordinato con i miei libri. Non posso farci nulla.


Adesso, ragazzi, come viene previsto da entrambi i premi, devo passare il testimone ad altri quindici Blog.


















A presto, ragazzi!

12 commenti:

  1. Anch'io conservo i segnalibri che trovo nei libri! ;-D Ne ho una scatola piena! ;-D Ciao!

    RispondiElimina
  2. Grazie per il premio Jeanclaude :) anch'io conservo i segnalibri e le alette e cerco sempre di non rovinare i miei libri. Interessanti le tue 7 cose,soprattutto ciò che riguarda "Il diavolo veste Prada"...ti piace davvero tanto!!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie mille Jean :*

    RispondiElimina
  4. Sono tutt'altro che una persona ordinata. Dio, dovresti vedere com'è combinata la mia stanza in questo momento: vestiti dappertutto, libri dappertutto, cartacce di merendine sparse chissà dove... anche la mia scrivania è un caos. L'unica cosa per cui mi posso definire ordinata sono i libri: anch'io faccio bene attenzione che non si sporchino, né sopporto le orecchie o le stropicciature... è una cosa più forte di me, non riesco proprio a tollerarle. E comunque, ognuno ha le sue manie, no? *ammicca*
    Bon, ho scoperto questo blog più o meno dieci minuti fa e non vedo l'ora di leggermelo per bene *-*
    Anch'io ne seguo molti e adoro ficcanasare nelle recensioni altrui, mi serve per orientarmi quando vado in libreria, onde evitare di comprare romanzi/cantonate.
    Sono rimasta sorpresissima del commento alla mia recensione, non credevo fosse questo granché -forse perché quando un libro non mi piace non riesco a scriverci su con molto entusiasmo. Ma ti devo un grazie grande quanto una casa, davvero: vedere il proprio blog citato da qualcun'altro è un'esperienza bellissima e molto gratificante
    *va a stappare lo spumante*

    RispondiElimina