mercoledì 7 settembre 2011

Recensione: Le cattive ragazze non muoiono mai di Katie Alender

Ciao a tutti! Bentornati ad una nuova recensione del Blog “Gocce d’inchiostro”!

E finalmente ecco qui la recensione di questo romanzo, anche questo letto in un solo pomeriggio…

Rullo di tamburi!


978-88-541-2756-2Titolo: Le cattive ragazze non muoiono mai
Autore: Katie Alender
Titolo originale: Bad Girls don’t die
C. E.: Newton Compton Editore
Prezzo: 12.90 euro
Pagine: 277
Genere: Thriller YA

Trama: Alexis è schiva, solitaria, odia le ragazze ricche e viziate della sua scuola e ha un rapporto pessimo con la madre, troppo presa dai suoi problemi per curarsi di lei. Ha una sorella, Kasey, di tredici anni, che è ossessionata dalle bambole e sembra vivere in un mondo tutto suo. Alexis ha un’unica passione, la fotografia, e passa gran parte del tempo nella sua camera oscura, fino a quando in casa non cominciano a succedere strane cose. A volte una luce inquietante avvolge le stanze, e le porte sembrano aprirsi da sole. Anche gli elettrodomestici si accendono all’improvviso e il condizionatore sta congelando la casa senza che nessuno riesca a spegnerlo. E Kasey è cambiata. I suoi occhi blu sembrano diversi, quasi verdi. Parla in modo strano, dice di non ricordare più ciò che è accaduto soltanto poco tempo prima e solleva gli oggetti con una forza che non può appartenere a una ragazzina. Ma soprattutto, sta diventando sempre più cattiva… E se quella creatura non fosse più la sorellina di Alexis?


La mia opinione

Ed eccomi qui, finalmente, a parlarvi di questo romanzo, che ho agognato da impazzire sin dal mese di marzo. Infatti, sempre in bilico tra il «Lo compro» e il «Non lo compro», Le cattive ragazze non muoiono mai mi ha sin da subito conquistato.

Sarà stato il titolo? Be’, in effetti lo trovo dannatamente intrigante!

La cover? Be’, non posso mica negare quanto sia stupenda... E, giusto per la cronaca, ancora una volta la Newton non mi delude affatto!

La trama? E anche questa mi ha sempre attirato da impazzire.

Ma di cosa narra Le cattive ragazze non muoiono mai?

Cover USA del secondo volume
Alexis, Lexi per la famiglia, ha quindici anni, frequenta il liceo della sua città, ama la fotografia ed è un’asociale, senza esagerazioni. Scorbutica e scontrosa, Alexis non riesce ad avere dei veri amici, l’unica che pare esserle vicino è Lydia, una sottospecie di emo alla Elena de Il diario del vampiro letterario. E poi c’è Kasey, la sua tenera sorellina tredicenne con la passione per le bambole, dalle quali non riesce a staccarsi. Ma le cose ben presto cambieranno, Kasey non sarà più la stessa, si tramuterà in una ragazzina tenebrosa: comincerà a far dispetti a Kasey, a picchiare i suoi compagni di classe, a maltrattare la sua famiglia… Che cosa le sarà successo? Che fine ha fatto la vecchia Kasey? Saranno queste le domande che Alexis si porrà e a cui dovrà cercare una risposta… E così, tra eventi catastrofici, problemi famigliari e nuove amicizie, la nostra futura fotografa avrà a che fare con un mistero cupo e intrigante, che affonda le radici in un lontano passato, infatti qualcuno pare saperne più di lei.

Tutto ciò viene narrato con maestria dal semplice e pulito stile della Alender, che riesce a tener il lettore incollato alle pagine, inserendo venature gotiche e dark in un thriller davvero avvincente. Narrato in prima persona e al passato, tra l'altro, Le cattive ragazze non muoiono mai diventerà un’ossessione per chi comincerà a leggerlo, tanto che, in poche ore, lo avrà terminato, ritrovandosi con una splendida lettura alle spalle, la quale rimarrà impressa a fuoco in sé, lasciando una cicatrice originale e particolare.

Ho amato la protagonista di questo tomo: Alexis. Nel suo essere scontrosa, in effetti, risulta un magnifico personaggio; intrigante, interessante, ricco di sfaccettature e perfettamente congruente agli intrecci narrativi.

Kasey è… Wow! Soprattutto quando è “cattiva”… Credo che sia uno dei personaggi meglio riusciti negli ultimi libri che abbia letto.

E a dir la verità anche Carter si è rivelato una piacevolissima sorpresa. Non appena ne avevo letto mi ero quasi rassegnato, pensando: Uff… Un altro bamboccione. Invece mi son dovuto ricredere per parecchi motivi.

Megan… Splendida! Devo confessarvi una cosetta su di lei: non so il perché, ma la immagino come una splendida femme elegante e raffinata, sarà per colpa del suo docile carattere?

Infine consiglio vivamente di cominciare questa trilogia, perché è davvero fantastica, soprattutto se adorate il dark-gotico, come me!


Katie Alender
Bad girls don’t die trilogy
1.      Le cattive ragazze non muoiono mai, 2011 (Bad girls don’t die, 2009)
2.      inedito in Italia (From bad to cursed, 2011)
3.      inedito e senza titolo, previsto negli USA per luglio 2012


Consigliato a chi ama le storie tenebrose, intriganti, ricche di suspense.


Voto: 4 ½


Katie Alender

Nata e cresciuta in Florida, ha studiato alla Florida State University Film School. È membro della SCBWI (Società di scrittori e illustratori di libri per ragazzi) e della ITW (Scrittori internazionali di thriller). Attualmente vive a Los Angeles, dove lavora come scrittrice e produttrice televisiva. Il suo sito è www.katiealender.com. Le cattive ragazze non muoiono mai è stato selezionato dalla New York Public Library 2010.

4 commenti:

  1. Bella recensione! :) Credo proprio che lo aggiungerò alla mia wishlist... Ti ringrazio! Eo molto traballante sul da farsi, cioè, non avevo mai letto un thriller e le altre recensioni sono abbastanza discordanti, ma la tua mi ha chiarificato le idee. Grazie ^^

    RispondiElimina
  2. Grazie Laura! Sono molto felice che ti sia piaciuta :)

    RispondiElimina
  3. Figurati! Dico la verità io... ^^

    RispondiElimina