martedì 15 maggio 2012

Teaser Tuesdays [23]


Ciao a tutti amici!

Oggi, con il nuovo appuntamento di "Gocce d'inchiostro", ci dedicheremo alla splendida rubrica... Teaser Tuesdays!

Per chi non  la conoscesse, ricordiamo che è stata inventata dal Blog Should Be Reading ed è a cadenza settimanale.

Le sue regole sono molto semplici, ma la cosa più bella è che anche voi  lettori del Blog potete partecipare scrivendomi nei commenti e condividendo i vostri teaser!

Per cui, ecco le regole:

1. Prendi il libro che stai leggendo

2. Aprilo in una pagina a caso;

3. Condividi un breve spezzone di quella pagina

4. Attento a non fare spoiler!

5. Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.

Bene, cominciamo!


Da Fateful di Claudia Gray


Avrebbe potuto farmi uscire quando si è svegliato. Non so se arrabbiarmi o ridere. Mi gira la testa per tutto quello che sono venuta a sapere nelle ultime ore, a partire dal fatto che il mondo non è per niente ciò che pensavo, ma mille volte più pericoloso e strano. Mentre vado a prendere i miei vestiti, mi sento intontita.
  Vedendo l'uniforme arrotolata a bagnata, mi ricordo che devo indossarla e tornare di corsa in prima classe. Nonostante quello che è successo, devo andare dai Lisle e mettermi al lavoro.


(P. 79)










E voi? Lasciate pure il vostro Teaser!

2 commenti:

  1. - E se alla fine ci avessero portato a un campo di raccolta? - chiede Grugnito. Connor non gli dice più di stare zitto, perché ha pensato anche lui la stessa cosa.
    È Diego a rispondergli. - Se è così, voglio che diano le mie dita a uno scultore. Così le può usare per creare qualcosa che durerà per sempre.
    Tutti hanno pensieri simili. Il primo a parlare è Hayden.
    - Se mi dividono, - dice - voglio che diano i miei occhi a un fotografo, uno che lavori con le supermodelle. Voglio che vedano solo ragazze bellissime.
    - E le mie labbra a una rockstar - dice Connor.
    - Be', allora le mie gambe devono correre alle Olimpiadi.
    - Le mie orecchie a un direttore d'orchestra.
    - Il mio stomaco a un critico gastronomico.
    - I miei bicipiti a un culturista.
    - Il mio naso non lo auguro a nessuno.
    E tutti scoppiano a ridere, mentre l'aereo atterra.

    [Neal Shusterman, "Unwind - La divisione"]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo la tua recensione, Matteo :)

      Elimina